Demolire l’auto: quali documenti servono

Per demolire l’automobile e rottamarla, occorre presentarsi con tutta la documentazione in regola., onde evitare di arrivare impreparati e dover perdere tempo nel recuperare questi documenti, è bene sapere in anticipo quali sono. Per evitare sorprese, scopri quali sono i documenti da portare con te al centro di demolizioni per ottenere un regolare certificato di rottamazione da presentare poi allo sportello ACI più vicino a te.

La carta di circolazione

Tanto per iniziare, chi deve demolire l’automobile, deve presentare al centro di rottamazione demolizione la carta di circolazione. Si può sentir parlare di questo documento anche semplicemente come libretto, di solito, non è difficile da reperire perché si dovrebbe già trovare nel veicolo, spesso nel cruscotto, per poterlo esibire durante un qualsiasi posto di blocco stradale. Infatti, le forze dell’ordine chiedono di esibire appunto patente e libretto, motivo per cui va tenuto a portata di mano.

Un documento di identità

Inoltre, nella documentazione necessaria per rottamare l’automobile, incidentata o obsoleta che sia, è incluso anche un qualsiasi documento di identità. Si può portare la classica carta di identità, naturalmente. Tuttavia, per certificare la proprietà identità, si può esibire il passaporto oppure la patente di guida. Sono tutti validi e accettati. Altri documenti come la tessera sanitaria, invece, non sono accettabili al centro dei demolizione. Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.demolizioniromagratis.it

Il certificato di proprietà del veicolo

Infine, quando si desidera demolire l’automobile è necessario arrivare preparati con il certificato di proprietà tra le mani. Si tratta di un documento nel quale si specifica chi è il proprietario del veicolo, ovvero l’unico soggetto che può richiedere la demolizione. Di solito, è un documento cartaceo per le automobili più datate che si chiama anche foglio complementare. Difficilmente lo si tiene in automobile nel cruscotto ma è più probabile che sia in casa tra i documenti importanti dell’automobile. Invece, per le automobili più recenti, il certificato di proprietà è in formato digitale facilmente scaricabile dal sito dell’ACI.

La persona indicata sul certificato di proprietà deve coincidere con quella che richiede la demolizione, esistono tuttavia delle eccezioni che vale la pena nominare. In certi casi, capita che sia un erede a chiedere la demolizione perciò c’è bisogno anche di un atto notarile per procedere.